Il piacere di addentare una crostata golosa e friabile, si sa, è qualcosa a cui non si può (e talvolta non si deve) rinunciare. 

Nonostante molte produzioni, industriali o da forno, siano attente alla qualità e alla salubrità degli ingredienti, scampare dall'utilizzo di farine comuni è spesso difficile. 
Per aggirare questa difficoltà e godere di una soddisfacente crostata a colazione o come accompagnamento al tè pomeridiano, vi consigliamo una ricettina fai-da-te resa super semplice dalla maestria e dall'esperienza dei produttori di farine e mix di Rue du Sans Gluten. 

Sì infatti, per semplificare il tuo pomeriggio bakery, abbiamo creato delle selezioni di Farine Bio e Senza Glutine, già dosate e tarate per preparazioni di ricette per 3 persone dove ti servirà solo unire i diversi ingredienti, un po' di energia nelle braccia per mescolare il tutto e stare seduti dinanzi al forno di casa, aspettando che questa arrivi a cottura sprigionando i profumi più intensi. 

Cosa ti serve:
- 125g di farina di riso Rue Du Sans Gluten
- 125g farina integrale di grano saraceno Rue Du Sans Gluten
- 8g di lievito in polvere ⁣
- 120g di burro ⁣
- 3 rossi d'uovo⁣⁣
- 80g di zucchero ⁣⁣
- 1 pizzico di sale

Preparare la pasta frolla:

1 - lasciate ammorbidire il burro a temperatura ambiente e trasferitelo in una ciotola con lo zucchero e amalgamatelo. Aggiungete, mescolando, l’uovo già sbattuto a parte, il sale e il lievito alla farina già setacciata.
Amalgamate gli ingredienti ottenendo una sorta di panetto che metterete a riposare, avvolto in pellicola, per almeno 1 ora in frigo.

La crostata prende forma e colore:

2 - Togliete la frolla dal frigo e stendetela per 3/4 della quantità in un una sfoglia dallo spessore di circa 1 cm. Procedete a foderare, con la pasta, lo stampo salendo anche sul bordo. Bucherellate il fondo della frolla con una forchetta poi procedete con la farcitura.

Qui arriva un momento davvero piacevole: scegliere quale crema o confettura utilizzare. Noi golosi, vi consigliamo la crema di nocciola biologica di Rue du Sans Glutenpreparata rigorosamente con nocciole italiane la quale è anche ideale per la merenda dei bambini, perché non contiene olio di palma. Se invece vi piace qualcosa di meno dolce, allora tra le Creme troverete anche la Nocciola e Cacao, o la più decisa Crema Fondente. 

crostata2.jpg

Cottura:

3 - Accendete il forno a 180°C in modalità statico. Stendete la frolla rimasta e ricavare le strisce per decorare la crostata. Infornate per circa 30 minuti. Servire la crostata spolverandola con zucchero a velo.

crostata1.jpg

Et voilà, in meno di due ore e con 4 semplici mosse, hai scoperto di essere anche un ottimo pasticcere. 


Goditi ogni tuo momento, ponendo sempre attenzione alla salute ma senza mai tralasciare il piacere, quel piacere che proviene dal gusto e dalla convivialità dei bei momenti..meglio se golosi e profumati.

In questi ultimi anni spesso si sente parlare di celiachia, ma non sempre si conosce questa realtà se non in modo indiretto perché si conosce qualche amico o qualche parente celiaco: ciò può metterci in difficoltà tanto da farci pensare a quale menù alternativo adottare quando entriamo in contatto con questa problematica. Per molti è solo una questione di moda allontanare il glutine dalla tavola e invece la realtà dei fatti è ben diversa, la celiachia consiste in una intolleranza permanente all’assunzione di glutine (una proteina presente in alcuni cereali) e si può sviluppare a qualsiasi età nei bambini, negli adulti e addirittura negli anziani. 

bread-1460403_960_720.jpg

Gli alimenti vietati ai celiaci sono davvero tanti e precisamente frumento, orzo, segale, avena, farro, kamut, spelta, triticale e grano egiziano, invece sono permessi il riso, il mais, grano saraceno e tanti altri prodotti non molto conosciuti nella dieta mediterranea come maioca, miglio, quinoa, sorgo, teff.

Nel nostro paese si stima che a fronte di circa 180.000 pazienti diagnosticati a oggi, ci sian un esercito di 400.000 italiani di cui 50.000 bambini, che non sa ancora di essere celiaco. 

La celiachia si manifesta spesso con sintomi sfumati e atipici e se non diagnosticata in modo corretto e tempestivo, espone il paziente al rischio di conseguenze per la salute: dall’osteoporosi alla malnutrizione con ritardo di crescita nei bambini, dall’infertilità delle donne fino all’aumento del rischio di tumori. Attualmente la celiachia viene diagnosticata in prima battuta attraverso un prelievo di sangue con dosaggio degli anticorpi ma, in maniera certa e definitiva, solo attraverso l’endoscopia.

La novità più recente per la diagnosi riguarda i bimbi con predisposizione genetica e livelli di anticorpi specifici superiori di 10 volte il valore normale, i villi intestinali sono invariabilmente atrofici e la diagnosi di celiachia è certa a prescindere dalla biopsia, che resta invece fondamentale e indispensabile negli adulti. 

Oggi come oggi non esiste una cura così definitiva se non la ferrea dieta che esclude gli alimenti con glutine e quelli che possono essere contagiati dal medesimo. Le accortezze delle aziende certificate o dei laboratori artigianali devono essere massime per garantire prodotti non contaminati da altri contenenti glutine. Bisogna anche fare molta attenzione agli addensanti, agli ingredienti addizionati, e agli aromi, quindi alle volte non è sufficiente leggere l’etichetta ma piuttosto cercare sulla confezione il simbolo della spiga barrata dato del Ministero della Salute, l’AIC (Associazione Italiana Celiachia) è l’associazione che da diversi anni ha sensibilizzato gli addetti ai lavori quindi coloro che si occupano sia di produzione alimentare che di ristorazione ad avere un riguardo verso questo tipo di intolleranza. 

Tanto si è fatto rispetto a una volta quando pochi erano i casa di celiachia diagnosticati e ancora non si sapeva bene di ciò di cui si parlava e tanto ancora si sta facendo soprattutto per garantire l’alimentazione fuori casa.

AIC_logoAFC_orizz.jpg

Tra i vari progetti di cui si occupa l’AIC, uno molto importante è l’Alimentazione Fuori Casa che si propone come principale obiettivo di seguire una catena di esercizi informati sulla celiachia ove sia possibile trovare personale attento alla produzione piuttosto che preposti alla somministrazione di prodotti senza glutine. il progetto si rivolge in particolare a strutture quali laboratori artigianali, alberghi, ristoranti e b&b. Per poter far parte di questa catena di esercizi bisogna seguire un corso formativo base tenuto da AIC e ASL, oltre ad una successiva valutazione svolta da esperti atta a garantire l’applicabilità delle indicazioni fornite.

I locali i cui preposti hanno seguito il corso legato al Progetto Regionale verranno quindi inseriti nel network AFC, cioè Alimentazione Fuori Casa. 

Concludendo, questo articolo non vuole assolutamente avere la presunzione di essere un trattato medico ma semplicemente una serie di informazioni divulgative e soprattutto vuol essere un augurio per tutti i celiaci ad incontrare sempre meno difficoltà nel girare il mondo e non solo l’Italia in sicurezza appoggiandosi a strutture dotate di personale competente e sensibile.

La Torta al Cacao è un grande classico della tradizione pasticcera italiana, un delizia golosa adatta ad ogni momento della giornata. Dalla colazione mattutina, alla merenda pomeridiana e, perchè no, un assaggino dopo cena per allietare il corpo e lo spirito.

Noi di Rue du Sans Gluten abbiamo ideato un preparato per torta al cacao che semplifica notevolmente tempi e preparazione e ti permette di assaporare la bontà del senza glutine senza mai rinunciare mai ad un gustoso dessert.

Ingredienti:

1 Preparato in polvere di Torta al Cacao Rue du Sans Gluten

150 g di burro

100-150 g di zucchero

4 uova.

67403363_2251337795196659_760858752181075968_n.jpg

Preparazione

Preriscaldare il forno a 165° C (ventilato) o 175°C. Oliare o imburrare uno stampo.

Montare con l’aiuto di uno sbattitore elettrico il burro con lo zucchero. Aggiungere le uova alternandole al preparato in polvere.

Montare per circa 3 minuti, a media velocità, fino a che il composto non risulta omogeneo e più chiaro.

Infornare per circa 50 minuti. 

PS: Per verificare la cottura della torta, inserite uno stuzzicadenti: se esce pulito, è pronta.

67455347_2251340448529727_4184728752665657344_n.jpg

 

Ecco il risultato, morbida, profumata e piena di gusto! A noi piace esagerare e, sopra la nostra magnifica torta senza glutine, ci abbiamo spalmato anche della crema alla nocciola bio. Non sono una perfetta combinazione?

Il nostro senza glutine vuol dire buono, biologico e, soprattutto, con gusto. D’altronde la bontà è semplice; pochi ingredienti, ma tutti di qualità. Ecco il nostro segreto! Ecco "l'ingrediente" che accomuna tutta la selezione dei nostri prodotti, che puoi consultare sul Catalogo di Rue Du Sans Gluten.

Il preparato per la torta al cioccolato senza glutine lo trovate sul nostro e-commerce! Vi ricordiamo anche che avete il 25% di sconto sul vostri primo ordine. Che aspettate a provare? 

 

 

IMG 2457

 

Eccoci qui! La mongolfiera di Rue du Sans Gluten è pronta a spiccare il volo, l’equipaggio è in ottima forma e il carico che trasportiamo… beh, questo è tutto da scoprire! Ma vi anticipiamo che è un carico sfizioso, profumato e genuino!


AZIENDE

Sei un distributore? Sei un importatore? Hai un negozio specializzato nel BIO e nel Senza Glutine?

Contattaci per richiedere la tua campionatura gratuita, un vasto assortimento di prelibatezze BIO e Senza Glutine.


PRIVATI

Sei un privato?

Nel nostro Negozio online potrai comodamente ordinare i prodotti che abbiamo selezionato per i buongustai.


Elsewhere

Rue du sans gluten FACEBOOK

Rue du sans Gluten FACEBOOK

Rue du sans gluten INSTAGRAM

Rue du sans Gluten INSTAGRAM

Contattaci!

Rue du sans gluten

info@ruedusansgluten.com

Tel. +39 011 9561109

Cell. +39 3510746063

Via Roma 25, 10098 Rivoli (TO) Italia

Partita IVA e CF: 11804230016

Unità logistica

Via Vandalino 18, 10098 Grugliasco (TO) Italia

Login